Salone Internazionale del libro 2022

Con l’arrivo della primavera Torino non si ferma. A seguito della settimana dell’eurovision, ormai quasi al termine, la città di Torino ospiterà ancora una volta il Salone Internazionale del Libro. Dopo l’edizione straordinaria dello scorso autunno quest’anno si terrà la XXXIV edizione, che avverrà nei giorni dal 19 al 23 maggio 2022 al Lingotto Fiere nei Padiglioni 1, 2, 3 e Oval oltre che negli spazi del Centro Congressi Lingotto.

Il programma è stato presentato al Sermig – Arsenale della pace martedì 12 aprile 2022 da:

  • Silvio Viale, Presidente dell’Associazione Torino, la Città del Libro;
  • Giulio Biino, Presidente della Fondazione Circolo dei lettori;
  • Nicola Lagioia, Direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino

Con l’intervento di molti altri come Alberto Cirio (Presidente della Regione Piemonte) e Dario Gallina (Presidente della Camera di commercio di Torino).


Regione ospite

La regione ospite al Salone Internazionale del Libro di Torino sarà il Friuli Venezia Giulia. Al confine con Slovenia e Austria, tra mare Adriatico e alte montagne, questa regione vanta un patrimonio culturale ricco e variegato, frutto di secoli di storia e della confluenza di diverse popolazioni e culture. Al Salone, scrittori e poeti italiani si confronteranno intorno a temi caratterizzanti della regione, così come ad autori e artisti di rilievo internazionale che in Friuli Venezia Giulia hanno vissuto stagioni importanti della loro vita.

«Le regioni ospiti sono una ricchezza per il Salone – sottolineano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Vittoria Poggioaccendono una luce sulla loro storia, ma aprono soprattutto spazi di libertà e di confronto. Aprirsi vuol dire imparare a conoscere, tutte le nostre regioni hanno qualcosa da raccontare, sono un valore aggiunto, sono il motore della cultura italiana che è unica per le sue mille sfaccettature e per questo apprezzata in tutto il mondo».

Comments are closed.